Un capolavoro. Senza mezzi termini. Questo libro affronta in maniera fisiologica il ‘perché’ dei vantaggi conquistati da alcune civiltà rispetto ad altre. Prima ancora delle scelte politiche, prima ancora delle necessità sociali si sono concentrati in alcune aree del pianeta eventi che hanno prodotto dei plus utili alle popolazioni che vi si trovavano a contatto. Difficilmente poi, nel corso della storia, tali civiltà hanno perso tali vantaggi, anzi i divari sono aumentati. Un fantastico esempio di indagine interdisciplinare. Un libro che davvero amplia il campo visivo e modifica i parametri di valutazione.

[Armi, acciaio e malattie / Ed.: Einaudi]