Si tratta del testo che naturalmente si va a collocare dopo il capolavoro di “Armi, acciaio e malattie”. Dopo aver illustrato la teoria dei vantaggi che porta avanti nel progresso le consuete società, rispetto ad altre, Dimond ha messo in allerta che tale progresso non è inesorabile e garantito, c’è l’eventualità del “Collasso”, che potrebbe concretizzarsi tramite una serie di scelte sbagliate. A sostegno di questa tesi ha mostrato dettagliatamente diversi casi della storia e alcuni casi contemporanei dove si è andati incontro alla distruzione della civiltà e dove, invece, ci si è fermati in tempo. Ottimo spunto di riflessione, traslabile anche nel mondo aziendale.

[Collasso / Ed.: Einaudi]