E’ un vero e proprio trattato di economia. Un percorso plurimillenario dove vengono messi in fila tutti gli avvenimenti del mondo economico-commerciale, accaduti sia nell’emisfero occidentale, che in quello orientale. Questo libro ti aiuta a riosservare la storia da un altro punto di vista e ti fa accorgere di quanto -la storia stessa- abbia avuto sempre una ‘trazione’ commerciale e, alla fine, comprendi meglio il motivo di molte azioni politiche che hanno cambiato il corso dell’umanità. Oltre a ciò è stato molto interessante scoprire che, ad esempio, la GDO è stata praticamente messa a punto dagli Antichi Greci, la proto-industria è nata da noi in Italia, prima della scoperta dell’America grazie ai mulini (non quelli della farina…), che la Rivoluzione Industriale ha mosso i primi passi in ambiti rurali e non nelle periferie cittadine, che una nave mercantile anglosassone era sostanzialmente una nave da guerra, che il sistema Sovietico, sin dai primi momenti, ha risolto controversie grazie a piccole concessioni al libero mercato…e così via. A cosa mi è servita questa lettura in fin dei conti? Ad avere più consapevolezza del mondo economico e di conseguenza meno paura degli avvenimenti che mi possono circondare in ambito professionale.

 

[Storia economica del mondo. Dalla preistoria ad oggi –  Autori: Larry Neal / Rondo Cameron – Editore:  il Mulino]