Non è un volume tecnico, con modelli teorici a confronto, è un libro di storia, o meglio storiografia: una visione della nostra civiltà attraverso l’ottica della ‘comunicazione’. L’ho trovato molto interessante perché ha dato risalto ad aspetti storici che di solito non vengono narrati, ma che sono -a mio avviso- indispensabili per “chiudere il cerchio” di importantissime vicende del passato che ancora oggi influenzano la nostra società.

Per gli amanti delle analisi e degli algoritmi, colgo l’occasione per ricordare che il vero ‘Big Data’ è la Storia. Poi, fate quello che volete…

Questo volume non è stato scritto da un predicatore da convention, bensì da un professore universitario che ha la cattedra di Scienze della Comunicazione e dirige l’Osservatorio di Comunicazione Politica.

[Titolo: Prima dei mass media. La costruzione sociale della comunicazione – Autore: Stefano Cristante – Editore: Egea]